'Aggravante terrorismo per boss Madonia'

Il procuratore aggiunto di Caltanissetta, Gabriele Paci, ha concluso il suo intervento chiedendo alla Corte d'assise il riconoscimento, a carico di Salvo Madonia, dell'aggravante terroristica. Il magistrato, che ha aperto la requisitoria del quarto processo per la strage di via D'Amelio, non ha però formulato la richiesta di pena. Nel concludere il proprio intervento Paci ha spiegato come la strategia stragista ebbe effettivamente delle finalità terroristiche: "Cosa nostra voleva suscitare terrore nell'opinione pubblica e costringente lo Stato a sedersi, da vinto, al tavolo delle trattative". Salvo Madonia è imputato di strage e la finalità terroristica gli è stata contestata dalla Procura nel capo di imputazione; di strage risponde anche Vittorio Tutino, mentre calunnia è l'accusa per i falsi pentiti Vincenzo Scarantino, Francesco Andriotta e Calogero Pulci. La Corte ha sospeso l'udienza e a breve la requisitoria proseguirà con l'intervento del pm Stefano Luciani.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Enna. Discarica Cozzo Vuturo può essere utilizzata sino a maggio del 2017
    ViviEnna
  2. Enna. Alunni del De Amicis al Teatro Massimo di Palermo
    ViviEnna
  3. Coni Enna, cerimonia consegna benemerenze sportive
    ViviEnna
  4. Movimenti Sicilia Nazione, Fronte Nazionale Siciliano e Movimento per l'Indipendenza della Sicilia e Comitato Giuristi Siciliani su Esito Referendum
    EnnaPress.it
  5. Emergenza occupazione, continua la protesta dei lavoratori ex dipendenti della Coop. FG Consulting a Dittaino
    EnnaPress.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Enna

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...